CIVICA IL CAMBIAMENTO

LE RISPOSTE CHE ATTENDIAMO DA MESI … SINDACO RISPONDI !

TI ASPETTIAMO … se hai a cuore il tuo paese!

Dopo il fallimento del Sindaco Cristian Andretta …

è ora di ricominciare con una buona amministrazione comunale. Che ne dici ? 

TI ASPETTIAMO 

MEDIATORI DI TOMBOLO: il valore della “parola data” …

QUANTI SONO GLI AMMINISTRATORI PIGNORATI ?

 

Tombolo, 22 settembre 2018

IL VALORE DELLA “PAROLA DATA” 

VERBALI DI CONSIGLIO COMUNALE ALTERATI E, PER NON ESSERE SMENTITI, … NON SONO STATE FATTE LE CONSUETE REGISTRAZIONI VOCALI DELLA SEDUTA 

La questione dei pignoramenti del Sindaco è molto più grave di quanto si potesse pensare. Il Sindaco NON ha voluto dimostrare neanche ai Consiglieri Comunali che l’enorme pignoramento a suo carico NON è stato determinato da questioni amministrative. Non solo, il Sindaco, come potete vedere nella Delibera di Consiglio Comunale che lo stesso ha pubblicato sul sito del Comune, (Delibera pubblicata dal Sindaco pignoramenti) (Delibera Originale: RICHIESTA-CONVOCAZIONE-CONSIGLIO-STRAORDINARIO-web) redatta, secondo la legge, dalle minoranze, NON RIPORTA il testo della stessa. Non solo, sono stati eliminati anche i nomi citati dal Consigliere Franco Zorzo di coloro che sono interessati dai pignoramenti e le cifre indicate dallo stesso Consigliere. NOMI E CIFRE sono stati elencati anche nel corso della discussione della questione pregiudiziale sollevata dal sindaco, l’atto oscuro votato da TUTTI i consiglieri di maggioranza DI NON PROCEDERE ALLA DISCUSSIONE DELL’ORDINE DEL GIORNO.

Ricordiamo come MAI fosse capitato che AMMINISTRATORI del Comune di Tombolo vedessero pignorate le loro indennità di carica PAGATE con il Bilancio del Comune, ossia con le TASSE dei cittadini di Tombolo ed Onara e come mai siano stati completamente cancellati gli interventi delle minoranze dai verbali su queste questioni. Siamo alla mistificazione della realtà, siamo dinanzi alla fuga disperata di una maggioranza traballante che si regge in piedi solo per i motivi che potete immaginare: la poltrona e le indennità di Sindaco, ViceSindaco, Assessori …. 

Solleviamo nuovamente anche un’altra questione passata in secondo piano in questi giorni: I PIGNORAMENTI ARRIVATI SONO DUE … chi è l’altro pignorato oltre al Sindaco Cristian Andretta ? Ve lo siete chiesti ? Ci sono questioni legate alla loro funzione pubblica ? 

In attesa che il Sindaco si decida di DIRE LA VERITÀ ai cittadini, invece che nascondere LE VERE CIFRE E LE VERE RAGIONI DEI PIGNORAMENTI, (lui si sente già in campagna elettorale da 4 anni), ricordiamo che “i mediatori e commercianti di Tombolo”, come le statue appena inaugurate, rappresentano il valore della “parola data” ed il valore della “stretta di mano” con la quale si concludevano affari economici importanti. La stretta di mano rappresenta la CREDIBILITÀ E L’AFFIDABILITA’. 

L’alto valore di quella stretta di mano, secondo voi come si concilia con chi ha mentito clamorosamente alla stampa sui pignoramenti ? Come si concilia che sia stato proprio il Sindaco Cristian Andretta ad inaugurare, solo per motivi elettorali, un’area monumentale che era stata già progettato in viale Europa nell’ambito di una ennesima riqualificazione dalla precedente maggioranza, un’area da dedicarsi proprio ai commercianti ed ai mediatori ? 

Mostreremo ai cittadini nei prossimi incontri i progetti che erano già pronti, della Civica IL CAMBIAMENTO, risalenti al 2013/2014. Il Sindaco Cristian Andretta non riesce neanche a copiare, relegando un’opera d’arte in un angolo di un parcheggio indicato dagli atti amministrativi già approvati come “completamento della NUOVA PIAZZA MUNICIPIO” .  

Quando il Sindaco vi incontrerà , domandategli di farvi vedere gli atti dei pignoramenti …  e ricordategli il valore della “parola data”

 

Una volta a Tombolo la “parola data” aveva un senso … oggi che esempio sta dando il Sindaco con la questione pignoramenti ? Perché “le parole date” alla stampa non sono vere ?

 

Cittadini lasciati soli ed assenza di manutenzione

RICEVIAMO ORMAI UNA COMUNICAZIONE AL GIORNO DA PARTE DEI CITTADINI SULLO STATO DI ABBANDONO DEL PAESE

Onara, 15 Settembre 2018

Ci scusiamo con i cittadini ma non possiamo pubblicare tutte le segnalazioni che ci inviate. Cerchiamo di segnalare alla “assente” amministrazione comunale le evidenti lacune che hanno un immediato effetto sulla sicurezza, come nel caso di specie. Invitiamo i cittadini a segnalare sempre in Municipio le richieste di intervento magari mandandoci, come fate sempre più spesso, la segnalazione per conoscenza.

Nella giornata di ieri abbiamo mandato una PEC in municipio, all’attenzione dell’Ufficio Manutenzione e Lavori Pubblici, per segnalare come DA MESI non sia stato sostituito lo specchio rotto situato all’uscita di Via Roncà ad Onara verso la strada provinciale nonostante le telefonate e le segnalazioni arrivate in municipio.

Alleghiamo il testo della PEC inviata dal nostro Capogruppo al riguardo. Speriamo che l’Amministrazione corra tempestivamente ai ripari in quanto non vogliamo che un’immissione sulla provinciale, dove le auto corrono ad elevata velocità, possa causare incidenti pericolosi per i nostri concittadini. D’altronde, mancando anche la polizia locale e mancando il Comandante di Polizia Locale, orami le strade comunali sono lasciate alla mercé dei pirati della strada.

A: Egr. Geom. Ugo Agostini
Responsabile Area Lavori Pubblici

Oggetto: Specchio stradale – incrocio provinciale con Via Roncà

Egr. Geometra, da alcuni mesi i cittadini residenti in Via Roncà lamentano il mancato intervento dell’Ufficio Comunale preposto alla sostituzione dello specchio stradale situato all’incrocio tra Via Roncà e la Strada Provinciale verso S.Maria.
Alcuni di loro hanno segnalato al suo ufficio tale necessità, anche in considerazione del grosso rischio che gli stessi corrono ogni volta che devono immettersi lungo la strada provinciale da Via Roncà, dato che l’incrocio è situato a ridosso di una curva e che lo stesso è caratterizzato da una scarsa visibilità del traffico in arrivo.

Sono a chiederle in che tempi può garantire la sostituzione dello stesso dato che sono parecchie settimane che il problema è stato sollevato con telefonate presso la sede municipale senza ottenere alcuna risposta.
Rimango in attesa di cortese riscontro anche per le vie brevi.

Distinti saluti

Il Capogruppo Consigliare
Franco Zorzo

PIGNORAMENTI – LA GRANDE FUGA DEL SINDACO

Aggiornamento sulla questione pignoramenti pervenuti in comune sulle indennità degli Amministratori. IL Sindaco fugge dalla discussione con la complicità dei suoi consiglieri comunali. Guarda perchè il Sindaco ha mentito e …. se lo incontri chiedigli di pubblicare la verità !

PIGNORAMENTI: LA MAGGIORANZA FUGGE DALLA DISCUSSIONE

SALA VUOTA. PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA IL SINDACO LASCIA FUORI I CITTADINI (foto effettuata durante la seduta)

Tombolo, 12 Settembre 2018 ore 21.15 

MA QUALI 23 EURO ???

IL SINDACO CONTINUA A MENTIRE AI CITTADINI E BLOCCA IL CONSIGLIO COMUNALE

I Consiglieri di minoranza sanno che le cifre e le motivazioni che ha dichiarato il Sindaco alla stampa  (23 EURO) SONO COMPLETAMENTE FALSE.

Questa sera, nel consiglio comunale richiesto dalle minoranze, vista l’importanza della materia ci aspettavamo che il Sindaco chiarisse la posizione dei soggetti coinvolti dal pignoramento … invece TUTTA LA MAGGIORANZA ha votato, prima dell’inizio della discussione, di NON PROCEDERE CON IL CONSIGLIO COMUNALE non permettendo neanche alle minoranze di intervenire, nonostante i Consiglieri di Minoranza abbiano in mano le vere cifre dei pignoramenti.

Secondo il Sindaco Cristian Andretta la VERITA’ … SI PUÒ NASCONDERE AI CITTADINI E FARLA RIMANERE ALL’INTERNO DELLE “SEGRETE MURA” DEL MUNICIPIO.

 

PIGNORAMENTI – CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE IN “SEDUTA SEGRETA” !!!


Tombolo, 11 settembre 2018

IL SINDACO CRISTIAN ANDRETTA NON VUOLE I SUOI CONCITTADINI  PRESENTI, NEL CONSIGLIO COMUNALE CHIESTO DALLE MINORANZE DEL 12 SETTEMBRE ALLE ORE 20.15, CHE TRATTA ESCLUSIVAMENTE I PIGNORAMENTI DELLE INDENNITÀ DI AMMINISTRATORI PERVENUTI IN MUNICIPIO, E CONVOCA LA SEDUTA IN FORMA “SEGRETA” CHIUDENDO LE PORTE ALLA PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI DI TOMBOLO ED ONARA (MAI ACCADUTO PRIMA) !

EGLI AVEVA DICHIARATO ALLA STAMPA (Il Mattino di Padova del 17 Luglio 2018) CHE I PIGNORAMENTI DELL’INDENNITÀ DEGLI AMMINISTRATORI ERANO A SUO CARICO PER UNA CIFRA DI “SOLI” 17 EURO (23,63 Euro interessi inclusi) ?!

IL SINDACO DI TOMBOLO NON VUOLE CHE I CITTADINI DI TOMBOLO ED ONARA SAPPIANO CHI HA MENTITO E PERCHE’ !!

Facciamo notare come il Sindaco Cristian Andretta non abbia pubblicato nei giornali luminosi (tabelloni situati nel paese) di questa convocazione “segreta”, non abbia mandato le mail ai cittadini registrati a  “Tombolonews” e non abbia fatto affiggere nel paese e nei locali commerciali la locandina della convocazione del Consiglio Comunale. Vi pare il comportamento di qualcuno che non ha nulla da nascondere e che sa di aver detto la verità ?

 

 

Per la prima volta, di cui si abbia memoria, ai cittadini di Tombolo ed Onara viene proibito di partecipare al consiglio comunale ….

 

La verità e le cifre in ballo sono completamente diverse, così come le motivazioni !

(IL GAZZETTINO DI PADOVA – 11 SETTEMBRE 2018)  

PIGNORAMENTI – CONVOCATO CONSIGLIO COMUNALE


PIGNORAMENTI DELL’INDENNITÁ DEL SINDACO CRISTIAN ANDRETTA

Mercoledì 12 settembre alle ore 20.15, su richiesta unanime delle minoranze, si terrá un consiglio comunale specifico sulla triste vicenda. Vi informiamo noi … perché il Sindaco non ha voluto farvi sapere di questa convocazione, omettendo di far comparire il consueto avviso sui tabelloni luminosi, di mandare le consuete mail ai cittadini registrati e di affiggere i manifesti nel territorio comunale.

PERCHÉ SECONDO VOI IL SINDACO NON VUOLE CHE SAPPIATE DI QUESTO CONSIGLIO COMUNALE ?

Inoltra questo post ai tuoi amici e conoscenti per renderli informati di questo consiglio comunale. 

Un altro schiaffo agli Onarani … “senso unico” senza alcuna consultazione !

Tombolo, 5 Settembre 2018

Onara ed i suoi cittadini sono ormai trattati alla stregua di cittadini di serie B. Stasera i cittadini ci hanno chiamati arrabbiati per aver trovato, dalla sera alla mattina, una importante bretella a senso unico tra Via Peraro Onara e Via Toti, una bretella che era la naturale prosecuzione di via Peraro Onara verso la strada provinciale.

I cittadini del quartiere interessato dalla modifica della viabilità, che abitano in tutte le strade limitrofe che subiranno le conseguenze di questa scelta improvvisata, ci informano di non essere stati coinvolti nelle scelte. L’amministrazione comunale non ha avviato alcun confronto con loro e non ha tenuto in considerazione il loro parere. Ora, chi dovrà tornare dal Polo Scolastico ed accedere alla provinciale, dovrà per forza effettuare deviazioni verso via Campi Matti (che verrà intasata di auto) e via Senatore Giovanni Cittadella. 

E’ questo il metodo “autoritario” di questa Giunta. I cittadini non contano nulla ed i “Capi” sono loro. D’altronde … sono stati eletti e qualcuno li avrà pure votati, anche se ora nessuno ha più il coraggio di dirlo.

Cittadini, in bocca al lupo per il prossimo futuro!!

 

Un’altra invenzione dell’ultima ora

VIRUS WEST NILE A TOMBOLO / ONARA ? INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Tombolo, 03 Settembre 2018

In data 30 Agosto il Capogruppo della Lista Civica IL CAMBIAMENTO ha presentato un’interrogazione a risposta scritta al Sindaco di Tombolo Cristian Andretta per chiedere quali iniziative siano state messe in atto in merito al diffondersi della zanzara portatrice del Virus West Nile nella località di Tombolo, anche con particolare riferimento alla frazione di Onara a causa dell’esistenza del noto Parco della Palude.

Il Sindaco, come noto, è responsabile sanitario del proprio territorio comunale e quindi spetta a lui attuare le iniziative opportune presso l’ASL, presso gli Enti preposti al monitoraggio del problema nonchè impostare specifiche ordinanze rivolte ad impartire disposizioni ai cittadini avvalendosi della vigilanza della Polizia Locale.

“Abbiamo chiesto al Sindaco – interviene Franco Zorzo – Capogruppo della Lista Civica IL CAMBIAMENTO – quali iniziative si siano assunte e quali si intendano assumere per monitorare la situazione e ridurre il rischio per i cittadini. L’Area di Tombolo e di Onara sono aree monitorate dall’ASL con apposite gabbie ? Va inoltre evidenziato come la presenza di molte attività produttive in zona impropria nel nostro paese, situate nei pressi delle aree residenziali, con particolare riferimento a quelle che accatastano bancali di materiali all’esterno dei capannoni costituiscano il perfetto ricettacolo per le zanzare, aumentando il rischio. E’ infatti noto che il materiale accatastato funge da involontaria raccolta di acqua piovana, ristagno d’acqua che va assolutamente evitato. E’ inutile – conclude Zorzo – insegnare ai cittadini di evitare il ristagno di acqua sotto i vasi di fiori … quando poi si consente di accatastare bancali e bancali di materiale all’aria aperta nei pressi delle aree residenziali, senza le necessarie precauzioni tese ad evitare il ristagno di acqua piovana. Nessuno vigila e nessuno controlla.”

Ho scoperto proprio oggi come in questi giorni sembrerebbe esserci stato un caso di virus west Nile che ha colpito un cittadino del Comune di Tombolo – informa Zorzo – Pur nel diritto alla privacy del cittadino, a cui auguriamo una pronta guarigione, ci sarebbe piaciuto che il, seppur disattento, Sindaco Cristian Andretta ce lo avesse comunicato personalmente ed avesse posto in essere tutti gli accorgimenti del caso partendo da una chiara e trasparente informazione, affiancata da una specifica ordinanza invece che scoprirlo oggi dagli atti di protocollo … come accaduto anche nel caso “pignoramenti”. Non vogliamo fare alcun allarmismo, ma chiediamo solo una tempestiva informazione e disposizioni, che a Tombolo ed Onara sono totalmente assenti anche su questo tema“.

 Alleghiamo l’interrogazione a risposta scritta presentata in data 30 Agosto 2018

 

 


Alcuni cenni sul virus West Nile